VERSIONE ACCESSIBILE
 
 
LAUREE ORDINAMENTO D.M. 509

 
 


PROVE DI AMMISSIONE AI CORSI AD ACCESSO PROGRAMMATO 2013/2014


MAV ONLINE



RECAPITI UTILI

MANIFESTO DEGLI STUDI
(solo per gli Immatricolati nell'A.A. 2010-2011)



OFFERTE DI LAVORO


PERSONALE AFFERENTE AL CORSO


AVVISI

BANDI

APPELLI D'ESAME


eLearning

 

CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA
Presidente: Prof. Giulio CARCANO

Il professionista che può fare la differenza


Il Corso di Laurea in Infermieristica prosegue le tradizioni delle Scuole per Infermieri professionali dell'Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi di Varese (aperta nel 1956) e dell'Ospedale S. Anna di Como (1958).
Dal 1992 è stato attivato a Varese il corso universitario per infermiere, ora corso triennale di laurea, che consente di proseguire con la laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche, con corsi di specializzazione e master universitari.
La finalità del corso è quella di formare infermieri che, in possesso del diploma di laurea abilitante e dell'iscrizione all'albo professionale, siano responsabili dell'assistenza generale infermieristica ai sensi del D.M. Sanità 14 settembre 1994, n. 739. Il corso si prefigge quindi di far acquisire le abilità tecniche, relazionali ed educative che caratterizzano il profilo professionale dell'infermiere in ambito di prevenzione, terapia, riabilitazione e cure palliative. In questi anni gli infermieri che operano presso il Corso di laurea in Infermieristica dell’Insubria hanno investito in modo particolare in attività formative professionalizzanti che favoriscano l’acquisizione da parte degli studenti di abilità propedeutiche alla ricerca infermieristica, innanzitutto mediante la conoscenza e l’impiego critico di prove di efficacia (Evidence Based Practice).

Gli infermieri laureati partecipano all'identificazione dei bisogni di salute della persona e della collettività; identificano i bisogni di assistenza infermieristica della persona e formulano i relativi obiettivi; pianificano, attuano e valutano gli interventi assistenziali infermieristici; garantiscono l'applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche; agiscono sia individualmente che in collaborazione con altri operatori sanitari e sociali. Gli infermieri gestiscono, ove presente, il personale di supporto (ASA, OTA, OSS) al quale attribuiscono attività e compiti in funzione della complessità delle singole situazioni assistenziali.

E' possibile esercitare la professione infermieristica nei seguenti ambiti:
  • ospedali pubblici e privati;
  • cliniche e case di cura;
  • case di riposo (R.S.A.);
  • strutture di riabilitazione anche psichiatriche;
  • a domicilio sia in cooperative, studi associati che distretti di Aziende sanitarie locali;
  • strutture assistenziali specialistiche (pediatriche, Hospice, unità spinali, ecc.);
  • libera professione.
A tutt'oggi la richiesta di infermieri qualificati è tale da rendere praticamente nullo il tempo di attesa per il primo impiego dopo la conclusione del triennio.