VERSIONE ACCESSIBILE
 
 
INSEGNAMENTI

Diritto amministrativo progredito

Diritto civile

Diritto commerciale progredito

Diritto costituzionale progredito

Diritto del lavoro progredito

Diritto dell'Unione europea progredito

Diritto penale progredito

Diritto privato comparato progredito

Diritto processuale civile progredito

Diritto processuale penale progredito

Diritto Pubblico Comparato progredito

Diritto romano

Filosofia del diritto progredito

Storia del diritto medievale e moderno progredito

Per gli altri insegnamenti consultare il corso di Scienze giuridiche


 
Diritto commerciale progredito


a.a. 2005/2006
DIRITTO COMMERCIALE PROGREDITO
Prof. Giorgio Maria Zamperetti
giorgio.zamperetti@uninsubria.it

Oggetto e finalità del corso
Gli ultimi quindici anni sono stati per il diritto commerciale un momento di profonde innovazioni normative. Il Legislatore ha progressivamente preso atto che il mutamento dello scenario economico, determinato soprattutto dalla globalizzazione dei mercati, rendeva inadeguata la normativa esistente. Da questa acquisita consapevolezza è nato un corpo normativo di grande respiro, il Testo Unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria (d.lgs 24 febbraio 1998, n. 58), principale oggetto del Corso di diritto commerciale progredito.
Più specificamente, il Corso si occuperà delle sezioni fondamentali del Testo Unico, riguardanti:
1) la disciplina delle società con azioni quotate (e in generale degli emittenti);
2) la disciplina degli intermediari (imprese di investimento, gestione collettiva del risparmio)
3) la disciplina dei mercati.
Dopo una trattazione generale di tutti gli istituti del d.lgs 58/1998, particolare attenzione verrà data al tema della corporate governance e alla sua attitudine (o inattitudine) a prevenire o attenuare i conflitti di interessi dei protagonisti del mercato, anche alla luce di scandali come Enron, Worldcom, Cirio e Parmalat. Questo tema verrà affrontato anche con riferimento alle soluzioni accolte dalla riforma del diritto societario, attuata con il d.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 e dei progetti di riforma della disciplina della tutela del risparmio.
Nonostante il carattere apparentemente specialistico, il corso non si rivolge unicamente agli studenti che aspirino ad inserirsi nel campo dell’intermediazione finanziaria o in studi legali specializzati, ma si propone di esaminare problemi e linguaggi ormai indispensabili per la comprensione della attuale realtà giuridico-economica.
Il metodo utilizzato, che prevede l’esame di casi concreti, richiede una partecipazione attiva dello studente, onde la frequenza, ove possibile, è vivamente consigliata.

Attività integrative
Nell’ambito del corso sono previsti un seminario tenuto dalla Dott.ssa Lucia Lopez, nonché conferenze e incontri che consentiranno di confrontarsi con professionalità di significativa esperienza su temi societari, del mercato e dell’intermediazione, onde agevolare il superamento di una eventuale visione “a compartimenti stagni” del diritto, oggi più che mai inattuale. Il programma e le date degli incontri verranno comunicati per tempo.

Programma d’esame
Per i frequentanti, oltre agli appunti delle lezioni: P. Montalenti, La società quotata, Padova, Cedam, 2004, pp. 379
Per i non frequentanti, oltre al precedente, è richiesto la preparazione di un testo supplementare sul diritto dei mercati finanziari: R. Costi - L. Enriques, Il mercato mobiliare, Padova, Cedam, 2004, o altro testo a scelta dello studente, aggiornato ed equivalente per contenuti.